I vincitori dell'11° premio letterario Merck

La Giuria del Premio Letterario Merck – dedicato a saggi e romanzi, pubblicati in italiano, che sviluppino un confronto e un intreccio tra scienza e letteratura – ha annunciato i due vincitori della undicesima edizione:

Sezione di Saggistica


BRIAN GREENE – con La realtà nascosta, Einaudi 2012.


Greene (New York, 9 febbraio 1963) è un fisico statunitense, tra i più famosi sostenitori della teoria delle stringhe. Professore alla Columbia University dal 1996, in questo libro affronta la domanda delle domande: il nostro è l'unico universo?

Sezione di Narrativa


MARCO PAOLINI – con Itis Galileo, 2012.


Paolini (Belluno, 5 marzo 1956) è un drammaturgo, regista, attore e produttore italiano. Autore e interprete di un repertorio che appartiene al cosiddetto teatro civile, si occupa di teatro dagli anni Settanta. Itis Galileo racconta la vita di Galileo Galilei e ci accompagna in un viaggio nell’Italia a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento, alla scoperta della storia dell’astronomia, della fisica e della filosofia.

Menzione speciale della giuria


ELIO CADELO – con Perché gli ogm, Palombi 2011.


Il curatore Elio Cadelo, giornalista Rai, scrittore e saggista, mette insieme i contributi di 12 tra i maggiori scienziati, ricercatori, economisti e teologi italiani che approfondiscono sotto vari aspetti il tema degli Organismi Geneticamente Modificati.


[divider] [/divider]


La cerimonia di premiazione si terrà martedì 9 luglio alle ore 19 a Roma, a Villa Miani, alla presenza di prestigiosi esponenti del mondo scientifico e letterario.


Nel corso della cerimonia verranno premiati i migliori racconti degli studenti che hanno partecipato al progetto “La scienza narrata”.